Fotografia D.I.Y.
manuale di sopravvivenza per fotografi squattrinati

Sviluppo DIY del bianco e nero – Il bagno d’arresto

Ultimamente preferisco perdere il mio tempo in svariati e sollazzevoli passatempi invernali, e quindi sto trascurando un po’ questo blog.

Riapro le danze, tanto per non perdere completamente il ritmo, con un breve post,  proponendo una soluzione oltre i limiti del banale, ma che spero possa essere utile a qualcuno.

acido acetico

Chi sviluppa da sè le pellicole B/N sa bene l’effetto devastante che può avere un eventuale contatto tra il bagno di sviluppo e il fissaggio, e quindi conosce la necessità di un bagno intermedio: il bagno di arresto. Per questo bagno si utilizza l’acido acetico, che pur non essendo difficile da reperire nè abbia un costo proibitivo, si può sostituire con del semplice aceto bianco da cucina. La quantità da diluire è di circa 1/15 rispetto alla quantità di acqua (sempre, o quasi, a 20 gradi). Per oggi direi che può bastare, non appena avrò tempo vi proporrò un paio di idee sicuramente più interessanti e creative,

un saluto dal Vostro affezionatissimo.

Annunci

Nessuna Risposta to “Sviluppo DIY del bianco e nero – Il bagno d’arresto”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: